Demineralizzazione

demineralizzazione
Con il termine demineralizzazione si intende la rimozione di tutti gli elettroliti contenuti nell’acqua e si realizza attraverso il passaggio su resine prima cationiche e successivamente anioniche.
Conoscere le caratteristiche (analisi) dell’acqua da sottoporre a trattamento è condizione irrinunciabile per la garanzia della qualità finale della stessa.
Le resine vengono rigenerate con acido cloridrico (in alcuni casi solforico) e soda caustica.
Lo scarico dell’acqua di rigenerazione comporta una preventiva neutralizzazione ed è proprio questa la ragione per la quale questi sistemi tradizionali, negli ultimi anni trovano applicazioni quasi esclusivamente in settori di nicchia.
Una eccellente alternativa è quella del sistema dell’osmosi inversa, che si basa sull’impiego di membrane semipermeabili, le quali hanno la proprietà di lasciar passare l’acqua ma non le sostanze che essa contiene in soluzione.
L’acqua contenente il concentrato si può scaricare senza limitazioni.
Il processo richiede, oltre a un corretto pretrattamento solo l’energia di pompaggio.
È con questa tecnologia che si ottiene acqua dolce dal mare e, grazie alle membrane di ultima generazione infine, che permettono di ottenere (laddove necessita) acqua ultrapura possiamo considerare gli impianti a osmosi inversa tra quelli che incontreranno maggior diffusione negli anni a venire nel complesso campo del trattamento dell’acqua.

Data la particolarità dell’impianto per il dimensionamento si consiglia di interpellare il nostro ufficio tecnico per la scelta del modello e tipo di apparecchio più adatto.