Addolcitori con serbatoio in acciaio zincato

serb_acc_zinc

L’addolcitore è adatto a ridurre la durezza dell’acqua fino al limite di 0° F mediante l’impiego di resine cationiche ad alto grado di uniformità ed elevata capacità di scambio, con ottime proprietà di resistenza all’attrito meccanico e agli agenti ossidanti quali cloro e ossigeno; rigenerate con una soluzione di cloruro di sodio (che viene preparato in apposito contenitore in PE atossico). Il sistema nel suo funzionamento è completamente automatico. La colonna contenente le resine ha corpo di acciaio e carbonio Fe430 B, con fondi bombati e piedi di sostegno. All’interno è presente una piastra di distribuzione ad effetto integrale, completa di ugelli in polipropilene a distribuzione radiale per l’eliminazione delle vie preferenziali del flusso dell’acqua all’interno della colonna stessa. Tre boccaporti: uno sul fasciame, uno sull’alto della colonna ed uno sul fondo sotto la piastra. Trattamento protettivo interno anticorrosivo mediante zincatura (immersione a caldo), protezione esterna mediante sabbiatura SA 2,5, mano da 75 micron di zincante inorganico e tinta RAL a finire. Una valvola multivie per la rigenerazione, costruita in ABS a comando idraulico a doppio effetto non ha parti metalliche a contatto con l’acqua, non soggetta quindi a corrosione; inoltre, grazie al movimento lento dei pistoni non procura colpi d’ariete durante le fasi rigenerative. Una centralina elettronica a microprocessore, gestisce il programma sino a tre mesi in assenza di alimentazione elettrica e di una tastiera per eventuali variazioni della programmazione. Nella versione volumetrica a completamento un contatore emettitore di impulsi, omologato secondo la classe metrologica di appartenenza, completo di numeratore totalizzatore.

Sono disponibili diverse versioni dei timer di programmazione che verranno valutate ad hoc in base alla tipologia di utenza.

serb_acc_zinc_TEC